Prestito per acquisto di una tabaccheria: iter ed offerte

Stai valutando la possibilità di avviare o di acquistare una tabaccheria? Se la risposta è affermativa, allora sei nella giusta guida: di seguito troverai tutte le informazioni necessarie per reperire il prodotto creditizio più adatto alle tue esigenze, le migliori proposte commerciali con indicazione delle condizioni contrattuali ed economiche.

Secondo una previsione statistica acquistare una tabaccheria, che produrrà reddito annuale lordo per € 50.000 circa (al lordo dei costi di gestione del locale e delle tasse), si dovrebbe avere almeno una liquidità € 200.000 considerando il fatto che tra le spese principali e accessorie, il capitale e le risorse finanziarie che il progetto imprenditoriale assorbe sono piuttosto consistenti.

In particolare, nella fase di avvio della tabaccheria il raggiungimento del pareggio di bilancio (Ricavi = Costi) non sarà, di certo, immediato; per questo occorre avere disponibilità creditizie addizionali per fronteggiare eventuali imprevisti e spese urgenti che non si aveva preventivato nella stesura del business plan.

Prestito per acquisto di una tabaccheria

Aprire una tabaccheria: quali valutazioni finanziarie è necessario fare?

Prima di inoltrarci a capofitto sulla ricerca della migliore proposta commerciale sul mercato, data la consistenza del capitale finanziario necessario, è bene valutare se effettivamente conviene avviare questo genere di attività e quantificare il capitale in euro.

Si tratta, in pratica, di fare qualche conto in tasca, tenendo conto delle liquidità a disposizione rispetto a quella richiedibile mediante sottoscrizione di un prestito finalizzato.

Si tratta di un’attività imprenditoriale ancora molto redditizia considerato l’alto numero di fumatori ed è possibile espandere il business in altri comparti, ancora molto gettonati, come giochi e scommesse.

Rilevare una tabaccheria già avviata necessita, infatti, di un investimento molto più corposo che avviarla ex novo e dagli studi del settore, l’investimento iniziale richiede un capitale di ben 200.000 euro, un capitale consistente dato il ritorno economico nel breve periodo.

Finanziamenti per avviare tabaccheria: a chi rivolgersi

Stabilito il quantum necessario per avviare il vostro progetto imprenditoriale, occorre muoversi in varie direzioni alternative per richiedere il finanziamento necessario.

I canali di reperimento sono diversi, si passa dal canale tradizionale delle banche a quello delle agenzie in attività finanziarie fino a quello, odierno, telematico.

Certamente, il canale più conveniente è quello online che permette di fruire di vantaggi derivanti dalla velocità di erogazione del finanziamento, della personalizzazione del piano di ammortamento e della possibilità di fruire delle migliori Convenzioni siglate con vari istituti di credito o società finanziarie.

Una valida alternativa potrebbe essere quella di rivolgere la propria richiesta creditizia alle banche che operano mediante canale telematico.

BNL Banca: apertura di credito in conto corrente

Interessante è la proposta commerciale di BNL Banca dedicata al mondo imprenditoriale: con l’apertura di credito in conto corrente bancario, puoi gestire le tue esigenze di liquidità dell’attività imprenditoriale con assoluta tranquillità, non è previsto alcun limite di importo finanziabile perché l’apertura di credito viene concessa tenendo conto della capacità di rimborso del cliente.

L’imprenditore può utilizzare le somme nei limiti della disponibilità concessa quando vuole ed  in base alle sue esigenze: può ripristinarne la disponibilità con successivi versamenti, nonché bonifici o altri accrediti.

L’apertura di credito in conto corrente non ha rischi specifici, ma produce interessi calcolati in funzione dell’entità e della durata dell’utilizzo. Può essere a revoca oppure a scadenza.

BNL Banca: Finanziamento BNL Revolution Imprese

Interessante per chi vuole beneficiare di un finanziamento aziendale a tasso agevolato è il prodotto creditizio BNL Revolution Imprese, un rivoluzionario finanziamento studiato per le attività imprenditoriali come la tua.

 Un prodotto altamente flessibile con importi sino a 200.000 € modulabile e personalizzabile secondo le tue specifiche esigenze, con durate da 6 a 120 mesi , e tipologia di tasso fisso o variabile. Con il Finanziamento BNL Revolution Imprese, ti mettiamo a disposizione in modo semplice e veloce il finanziamento di cui hai bisogno per soddisfare le principali esigenze finanziarie per l’ottimale conduzione e sviluppo della tua impresa.

Quanto può costare il finanziamento aziendale erogato da BNL Banca?

  • Tasso fisso Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) : 14,391% 

Esempio rappresentativo del Tasso Annuo Effettivo Globale:
Importo: €  80.000,00 – Durata: 72 mesi – Ammortamento: rate  mensili (capitali  + interessi) costanti  – Modalità di erogazione: unica soluzione – Tasso fisso nominale annuo: 11,95% – Spese di istruttoria: 0,60% dell’importo erogato per anno (o frazione) di durata del finanziamento  una tantum al momento dell’erogazione.  – Imposta sostitutiva: € 200,00 (0,25% sull’importo erogato).

  • Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) : 12,98%

Esempio rappresentativo del Tasso Annuo Effettivo Globale:
Importo: €  80.000,00 – Durata: 72 mesi  – Ammortamento: rate mensili  (capitale + interessi) variabili – Modalità di erogazione: unica soluzione – Tasso variabile parametro: media mensile Euribor  1 mese (-0,30%)  – Spread: 10,95% – Spese di istruttoria: 0,60% dell’importo erogato per anno (o frazione) di durata del finanziamento  una tantum al momento dell’erogazione – Imposta sostitutiva: € 200,00 (0,25% sull’importo erogato).

Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista.

Lascia un commento