Inviare soldi all’estero: quali vantaggi offrono i sistemi digitali

Negli ultimi anni l’evoluzione tecnologica ha cambiato drasticamente la nostra società, con impatti profondi sul mercato del lavoro, nella comunicazione e nei servizi finanziari e bancari. In particolare è diventato sempre più semplice ed economico inviare soldi all’estero, grazie ai nuovi sistemi digitali di ultima generazione. Vediamo come funzionano e perché sono vantaggiosi rispetto ai metodi tradizionali.

Come inviare denaro all’estero con i vecchi metodi

Fino a qualche anno fa, chi aveva bisogno di mandare soldi in un altro paese non aveva molte opzioni, quindi era necessario eseguire un bonifico internazionale, oppure affidarsi a servizi di money transfer come Western Union o quelli proposti dalle banche o da Poste Italiane. Lo svantaggio principale erano ovviamente i costi, con tariffe elevate che comportavano una spesa da sostenere piuttosto alta.

Allo stesso tempo il cambio proposto non era conveniente, erodendo di fatto una parte cospicua del capitale da trasferire. Inoltre la procedura era abbastanza complessa, bisognava recarsi presso un’agenzia di zona, fornire una serie di documenti, riempire dei moduli, consegnare il denaro e attendere anche fino a 15 giorni affinché il destinatario ricevesse i soldi. Oggi, invece, la digitalizzazione dei servizi bancari permette di usufruire di nuove piattaforme, con tecnologie evolute in grado di offrire diversi benefici.

Come funzionano i sistemi digitali per mandare soldi all’estero

Negli ultimi anni sono nate diverse società specializzate nei servizi di digitali di money transfer, semplificando le operazioni e fornendo una consistente riduzione dei costi e delle tempistiche. Ad esempio basta guardare come funziona Transferwise, una delle migliori piattaforme del momento per inviare soldi in qualsiasi paese del mondo, per capire il vantaggio economico offerto da queste nuove soluzioni telematiche.

Il sistema è davvero semplice, infatti basta registrarsi all’interno del portale, inserendo soltanto alcune informazioni personali, dopodiché è possibile mandare soldi a un altro conto corrente, con una copertura di 59 paesi nel mondo. Tramite un apposito programma online si può inserire l’importo da inviare, scegliere la valuta del deposito e quella di arrivo per visualizzare quanto effettivamente il destinatario riceverà.

Per finalizzare bisogna soltanto effettuare un bonifico SEPA su un conto bancario europeo, poi entro 2 o 3 giorni il denaro sarà disponibile sul conto corrente di ricezione. Il vantaggio principale è legato ai costi, con commissioni molto più basse rispetto a quelle applicate da banche e società tradizionali di money transfer. Inoltre è possibile usufruire di un ottimo tasso di cambio, simile a quello reale previsto a livello interbancario.

In più la procedura è veramente semplice e veloce, senza autenticazione dell’identità per importi fino a 1.000 euro al mese, altrimenti basta inviare un documento per confermare la propria identità. Durante l’attesa è possibile monitorare il trasferimento in tempo reale, con aggiornamenti costanti ad ogni passaggio, ricevendo anche notifiche ed email una volta che i soldi arrivano a destinazione. Servizi come Transferwise offrono anche app per i dispositivi mobili, per eseguire l’operazione direttamente dallo smartphone o dal tablet.

I vantaggi dei servizi di money transfer digitali

Al giorno d’oggi sono milioni le persone che devono ricevere o inviare soldi da un paese a un altro, un’operazione che prima comportava tempi lunghi e una perdita consistente dell’importo. Oltre alle persone che lavorano all’estero, che devono effettuare rimesse frequenti alle famiglie rimaste nei propri paesi di origine, si sono aggiunte le persone che lavorano online in giro per il mondo, professionisti e aziende con clienti, fornitori e collaboratori internazionali.

Senza contare i ragazzi che studiano all’estero, passando periodi anche molto lunghi fuori da loro paese, i quali devono ricevere soldi da parte delle famiglie per mantenersi e pagare le rette scolastiche. In tutti questi casi mandare denaro da una parte all’altra del pianeta è diventato davvero pratico e facile, è necessario avere una connessione internet, un dispositivo elettronico come un pc o uno smartphone e un conto bancario.

La riduzione dei costi permette di salvaguardare il patrimonio e il reddito, pagando commissioni inferiori e beneficiando di tassi di cambio migliori. In più è possibile far fronte a eventuali emergenze, con tempi che in media sono di 48/60 ore per un trasferimento completo. La possibilità di cambiare valuta consente di scegliere l’opzione più conveniente, in base al paese di origine e a quello di arrivo del denaro, un modello che si integra perfettamente con le moderne esigenze di mobilità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.