Sospensione rata mutuo per un anno: è possibile?

Rate del mutuo troppe alte? Purtroppo, non sempre le famiglie italiane sono in grado di fare fronte all’adempimento nei pagamenti rateali dei prestiti e/o mutui.

Ci possono essere diverse cause che possono comportare l’impossibilità di onorare la rata del mutuo: si pensi, ad esempio, alla perdita improvvisa del posto di lavoro ed alla mancata percezione dello stipendio che comportano l’incapacità di generare reddito.

Per tutti i nuclei familiari colpiti ed interessanti da difficoltà economiche che portano alla reale impossibilità a fare fronte alle rate del mutuo, è possibile richiedere la sospensione per 12 mesi grazie alla proroga ABI fino al 31 luglio 2018.

La Redazione di Eco Del Risparmio in questo articolo fornisce tutte le informazioni utili per comprendere che cos’è e come funziona la sospensione delle rate del mutuo, come si richiede e come si può procedere con la presentazione del modulo di domanda.

Sospendere le rate del mutuo: che cos’è e come funziona

La sospensione delle rate del mutuo è un’agevolazione che i nuclei familiari che si trovano a vivere in particolari condizioni di difficoltà economiche possono richiedere direttamente all’istituto di credito e/o alla finanziaria che ha erogato il mutuo, tramite specifica istanza che deve essere redatta su apposito modello ufficiale disponibile sul sito ufficiale istituzionale del Dipartimento del Tesoro e Consap SPA.

Come sospendere le rate del mutuo

La possibilità di sospendere il pagamento delle rate del mutuo è stata prevista dal Fondo di Solidarietà istituito con la Legge n. 244 del 24/12/2007 art. 2, commi 475 e ss., e rifinanziato con il Decreto “Salva Italia”.

Tale Fondo garantisce all’istituto di credito il tasso di interesse applicato al contratto di mutuo eccetto lo Spread.

L’accordo siglato dall’ABI e dalle Associazioni per i consumatori che ha introdotto per il triennio 2015-2017 lo strumento della sospensione del mutuo per le famiglie in difficoltà economica è stato prorogato per il corrente anno fino al 31 luglio 2018.

Si tratta in buona sostanza di una sospensione che non può eccedere i 12 mesi e può essere richiesta una sola volta da parte della famiglia in difficoltà economica.

La sospensione concerne solamente il versamento della quota capitale, dunque il titolare del mutuo continuerà a pagare gli interessi. Per chiedere la sospensione del pagamento occorre essere in possesso di certi requisiti.

La sospensione delle rate del mutuo può essere richiesta solo dalle famiglie che sono interessate dai seguenti eventi:

  • cessazione del lavoro dipendente
  • decesso del sottoscrittore del mutuo, oppure qualora questo si trovi in una condizione di non autosufficienza.
  • sospensione dal lavoro per una durata superiore ai 30 giorni;
  • riduzione dell’orario di lavoro.

I requisiti devono riguardare il soggetto intestatario del mutuo: per giustificare la richiesta di sospensione, questi eventi si devono verificare dopo la stipula del contratto di finanziamento ed entro 2 anni dalla domanda di sospensione.

Altro requisito fondamentale riguarda tutti i mutui che hanno come oggetto un immobile ad uso abitativo (solo sulle prime case), non le seconde case e gli immobili di lusso.

Chi non può accedere? I casi di esclusione

Non possono avere accesso alla sospensione delle rate di mutuo coloro che, nonostante si trovino in difficoltà economica, sono in ritardo con il pagamento delle rate del mutuo per un periodo che eccede i 3 mesi.

Inoltre, sono esclusi tutti coloro che godono di agevolazioni pubbliche e coloro che hanno già in essere una cessione del quinto dello stipendio (o della pensione).

Sospensione rate del mutuo: come presentare l’istanza

Una volta verificato il possesso dei requisiti, si può presentare la domanda di sospensione dal pagamento delle rate del mutuo, la quale deve essere presentata direttamente alla banca/finanziaria erogante il mutuo. Basta compilare il modulo messo a disposizione.

FACSIMILE Domanda sospensione rate mutuo 2018

Da presentare alla Banca che ha erogato il mutuo ipotecario o il credito al consumo di durata superiore a 24 mesi per la sospensione del pagamento della quota capitale.

Il/Ia sottoscritto/a ___________________________________________________________________________

Codice Fiscale _____________________________________________________________________________

Luogo e data di nascita ______________________________________________________________________

Luogo di residenza _________________________________________________________________________

Documento d’identità _________ numero ________________________________________________________

Rilasciato in data ___________________________________________________________________________

e (in caso di mutuo/finanziamento cointestato) a più persone

Il/Ia sottoscritto/a ___________________________________________________________________________

Codice Fiscale _____________________________________________________________________________

Luogo e data di nascita ______________________________________________________________________

Luogo di residenza _________________________________________________________________________

Documento d’identità _________ numero ________________________________________________________

Rilasciato in data ___________________________________________________________________________

al fine di richiedere la sospensione delle rate di cui all’Accordo tra ABI e Associazioni dei consumatori  sottoscritto il 31 marzo 2015,

Consapevole/i delle sanzioni penali richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, in caso di false dichiarazioni e di formazione o uso di atti falsi:

DICHIARA/NO 

di possedere, alla data della presente dichiarazione la titolarità dell’immobile in ipoteca sito

in _____________________________________________________________________________ (Prov _____)

essere proprietario/i dell’immobile  sito in _________________________________________

di  essere titolare/i del contratto di mutuo ipotecario, identificato con numero_______________ di cui al paragrafo 1 lettera a) dell’Accordo e di possedere, alla data della presente dichiarazione la titolarità dell’immobile in ipoteca sito in ________________________________________________________ (Prov __________), via __________________________________________________, numero ________edificio ____ scala ______, interno _____________, adibito ad abitazione principale e che il seguente evento è intervenuto successivamente alla data di stipula del contratto di mutuo e si è verificato nei due anni antecedenti alla richiesta di ammissione al beneficio:

sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito (ad es. CIG; CIGS; c.d. ammortizzatori sociali in deroga, nonché analoghe prestazioni di fondi di solidarietà di cui all’art.3 della Legge 28 giugno 2012, n. 92; contratti di solidarietà; altre misure di sostegno del reddito).

Si allega idonea documentazione dalla quale risulti la sospensione dal lavoro o la riduzione dell’orario di lavoro dell’interessato (ad es.: certificazione del datore di lavoro; richiesta del datore di lavoro di ammissione al trattamento di sostegno del reddito; provvedimento amministrativo di autorizzazione al trattamento di sostegno del reddito).

OPPURE

di  essere titolare di un credito al consumo di durata superiore a 24 mesi  e che uno dei seguenti eventi è intervenuto successivamente alla data di stipula del contratto di finanziamento e si è verificato nei due anni antecedenti alla richiesta di ammissione al beneficio (barrare le ipotesi di interesse):

Cessazione del rapporto di lavoro subordinato si allega documentazione comprovante la cessazione del rapporto di lavoro e le cause della stessa (ad es.: lettera di licenziamento; lettera di dimissioni; contratto di lavoro dal quale si evinca l’intervenuta scadenza del termine).

Cessazione del rapporto di lavoro di cui all’articolo 409, numero 3), del codice di procedura civile si allega documentazione comprovante la cessazione del rapporto di lavoro e le cause della stessa (ad es.: lettera di licenziamento; lettera di dimissioni; contratto di lavoro dal quale si evinca l’intervenuta scadenza del termine).

Morte del  finanziato Sig. __________________________________________________________ (CF __________________________________), nato a ___________________________________ il _________________ e deceduto il ________________ (si  allega certificato di morte)

per il caso di insorgenza di condizioni di non autosufficienza: si allega il certificato rilasciato dall’apposita commissione istituita presso l’AS L competente per territorio che qualifica il soggetto quale portatore di  i handicap grave (art. 3, comma 3, legge n. 104/1992) ovvero invalido civile (da 80% a 100%)riconoscimento di handicap grave, ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero di invalidità civile non inferiore all’80 per cento

Sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito (ad es. CIG; CIGS; c.d. ammortizzatori sociali in deroga, nonché analoghe prestazioni di fondi di solidarietà di cui all’art.3 della Legge 28 giugno 2012, n. 92; contratti di solidarietà; altre misure di sostegno del reddito).

Si allega idonea documentazione dalla quale risulti la sospensione dal lavoro o la riduzione dell’orario di lavoro dell’interessato (ad es.: certificazione del datore di lavoro; richiesta del datore di lavoro di ammissione al trattamento di sostegno del reddito; provvedimento amministrativo di autorizzazione al trattamento di sostegno del reddito)

altresì DICHIARA/NO che il mutuo/finanziamento di cui si richiede la sospensione:

  1. non ha fruito di altre misure di sospensione dell’ammortamento per un periodo superiore a 12 mesi; ovvero ha già fruito di altre, eventuali misure di sospensione della durata complessiva di ______________________mesi, il cui avvio è avvenuto prima di due anni dalla sottoscrizione della presente domanda;
  2. non fruisce di agevolazioni pubbliche;
  3. non è coperto da un’assicurazione a copertura del rischio che si verifichino gli eventi che consentono la sospensione ai sensi dell’Accordo sottoscritto da ABI e dalle Associazioni dei consumatori il 31 marzo 2015.

CHIEDE/CHIEDONO

La sospensione della quota capitale delle rate del mutuo/finanziamento per un periodo pari a _______ (max 12 mesi, comprensivi delle eventuali precedenti misure di sospensione già fruite).

Luogo e data _________________________                                  Firma del/dei richiedente/i

Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista.

Lascia un commento