Investimenti in crediti NPL: cosa devi sapere per guadagnare

I crediti deteriorati (not performing loans) sono crediti concessi dalle banche e che queste hanno difficoltà a recuperare.

Purtroppo nella vita possono verificarsi delle circostanze che rendono impossibile ai debitori fare fronte agli impegni presi, in primis problemi di salute e perdita del lavoro.

A questo punto i crediti diventano sofferenti siccome le possibilità da parte delle banche di rientrare in possesso di quanto erogato si riducono in maniera sensibile.

Cosa sono e come guadagnare dagli investimenti in crediti npl

Cessione dei crediti NPL: come funzionano?

La categoria di crediti NPL comprende vari tipi di crediti, che si dividono a seconda della gravità della sofferenza in:

  • esposizioni scadute
  • probabili inadempienze
  • sofferenze

Per questa ragione i crediti diventano di difficile solvibilità e le banche devono decidere se:

  • richiedere al Tribunale un atto di espropriazione per mettere l’immobile a garanzia in vendita all’asta
  • accettare una proposta di saldo e stralcio con pagamento di una somma inferiore a quella di partenza
  • vendere i crediti deteriorati ad altri soggetti

Come puoi immaginare, questi asset non sono benvoluti nei bilanci bancari a causa della loro problematica solvibilità.

Le banche cercano di liberarsi di questi crediti inesigibili siccome la Banca Centrale invita gli istituti bancari a mantenere in ordine i propri bilanci.

Per questa ragione è nato un vero e proprio mercato di crediti deteriorati NPL nel quale tali titoli di credito vengono venduti ad altri soggetti a un prezzo inferiore di quello di partenza.

Le banche infatti preferiscono tornare in possesso di una somma di denaro certa, seppur minore di quella dovuta in origine, e in tempi brevi, anziché cercare di trovare appagamento con la vendita dell’immobile all’asta a garanzia.

La vendita all’asta infatti ha esiti e tempi di conclusione piuttosto incerti (a volte, richiede anche anni) e il valore di vendita quasi sempre è inferiore a quello di mercato, riducendo quindi il ritorno economico plausibile per le banche.

Investimenti in crediti NPL: in che cosa consistono

Le operazioni di investimento in crediti non performing sono consistono nell’acquisto di una serie di crediti in sofferenza, per ottenere un ricavo dalla differenza tra il prezzo previsto per l’acquisto di tali crediti e dagli introiti provenienti dal recupero degli stessi crediti, sottraendo le spese sostenute per realizzare l’investimento.

I consulenti che si cimentano in questo business guadagnano mediante le attività rivolte al recupero dei crediti, anche realizzando accordi di saldo e stralcio con i debitori.

Acquistare crediti deteriorati non è una forma di speculazione siccome non consiste nello scommettere sull’aumento o sulla diminuzione di valore del bene immobile posto a garanzia.

Si tratta invece di una procedura generalmente vantaggiosa per tutte le parti coinvolte.

L’investitore, sulla base di un business plan, valuta l’acquisto del credito, al fine di massimizzare l’investimento economico in rapporto ai tempi di rientro stimati.

I consulenti si occupano di:

  • trovare opportunità vantaggiose per i propri clienti
  • stimare il rientro plausibile dall’investimento per i propri clienti
  • negoziare con i creditori l’acquisto del debito a un prezzo inferiore per ottenere un guadagno
  • rivendere l’immobile acquistato a un prezzo maggiore

Le agenzie di consulenza inoltre si occupano di fare sì che le aste siano frequentate da un pubblico e non vadano deserte, in modo da alzare il valore delle offerte al fine di recuperare quanto più possibile dalla vendita in asta.

Se non pervengono offerte all’asta il creditore può richiedere al giudice l’assegnazione dell’immobile, per proseguire con una classica operazione immobiliare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.