Assicurazione Per Autocarro: Costi, Requisiti E Preventivi Online

In questo articolo trovi tutte le informazioni che ti servono per stipulare delle vantaggiose assicurazioni autocarro.

Assicurazione Per Autocarro Storico

Un autocarro viene definito “storico” se soddisfa questi 2 requisiti:

  1. Sono trascorsi 20 anni dalla 1° volta che è stato immatricolato
  2. Deve essere iscritto all’associazione di veicoli storici come ASI (Automotoclub Storico Italiano) o FIVS (Federazione Italiana Veicoli Storici)

C’è un piccolo dettaglio che devi sapere a proposito di quest’ultimo punto.

L’iscrizione dell’autocarro alla FIVS viene attivata in automatico quando stipuli la polizza assicurativa (questo discorso vale anche per i mezzi non ancora iscritti).

Se pensi che il tuo veicolo rispetti i requisiti indicati prima, nel momento in cui andrai a richiedere un’assicurazione per l’autocarro ti veranno richiesti dei documenti che dimostrino che il veicolo sia storico.

Un autocarro storico ha dei vantaggi esclusivi, come:

  • Può circolare nei giorni in cui c’è blocco parziale del traffico
  • Può circolare nei giorni festivi
  • Non ha alcuna limitazione per trasporto di merci o persone (in base ai documenti e caratteristiche dell’autocarro)

Nota: l’assicurazione per l’autocarro storico non è obbligatoria. Anche se il tuo autocarro ha tutti i requisiti per essere catalogato come “storico”, puoi anche decidere di stipulare un’assicurazione normale.

A dire la verità, però, è più conveniente l’assicurazione per mezzo storico perché è molto più economica.

Premi sul pulsante qui sotto per calcolare subito il preventivo per il tuo autocarro storico con Genertel.

Assicurazione Autocarro Con Franchigia

La franchigia è la quota che devi pagare nel caso di un incidente e che non viene coperta dall’assicurazione.

Ad esempio – se malauguratamente – fai un incidente dove l’entità del danno è più alta della franchigia imposta dall’assicurazione, ti verrà risarcita soltanto la quota che va oltre il limite della polizza stipulata.

Ci sono 2 tipologie di franchigia:

  1. Franchigia Assoluta: è una soglia di risarcimento che devi sempre riconoscere e non tiene conto dell’entità del danno causato
  2. Franchigia Relativa: è una polizza autocarro (che può essere fatta anche per altri mezzi) che non garantisce la copertura delle spese sotto la soglia della franchigia stessa. Nel caso in cui il valore del danno è superiore al limite, allora l’assicurazione copre tutto

Per capire se ti conviene stipulare un’assicurazione con franchigia, è fondamentale considerare come userai l’autocarro.

Se sei interessato:

  • Imposta una franchigia con il limite più basso possibile (soprattutto nel caso in cui ci sono alti rischi mentre usi il mezzo)
  • Considera i potenziali danni alle persone

L’agenzia assicurativa, per calcolare il costo della polizza per il mezzo con franchigia, considera:

  • Età ed esperienze dell’assicurato con l’autocarro
  • Bonus-Malus per individuare la posizione di partenza tra le classi di merito
  • Indenizzo degli incidenti (c’è, ad esempio, una particolare assicurazione furgone per la quale non puoi fare più di 3 incidenti l’anno altrimenti c’è una penale da pagare)

Premi sul pulsante qui sotto per calcolare un preventivo con un’assicurazione autocarro online da casa tua.

Assicurazione Autocarro Per Uso Privato

Tra le varie polizze autocarro, c’è anche quella per l’uso privato del mezzo.

È dedicata a chi usa il veicolo per motivi non lavorativi, come ad esempio:

  • Trasporto di oggetti ingombranti
  • Trasporto di animali

O altri casi.

L’assicurazione di questo genere è più economica di quella tradizionale, senza contare che l’autocarro in questione può:

  • Circolare senza limitazioni di orario anche nei giorni non lavorativi
  • Trasportare persone (su autocarri lavorativi può essere trasportato solo il personale per carico/scarico merci)
  • Godere della protezione senza limiti di sinistri coperti in un anno
  • Godere dei benefici della legge Bersani

Nota: non tutti gli autocarri possono essere utilizzati “per uso privato”. Controlla sulla carta di circolazione del tuo mezzo per verificare se il tuo è idoneo.

Poi c’è il caso dell’autocarro ad uso promiscuo.

Si tratta di un mezzo che viene usato sia per lavoro che per uso privato.

A dirla tutta, è un’assicurazione molto complessa e poco vantaggiosa.

Premi sul pulsante qui sotto e calcola subito il tuo preventivo per un’assicurazione per il tuo autocarro ad uso privato.

Assicurazione Autocarro Al Mese

Questa è una polizza che puoi rinnovare di mese in mese.

È comodissima soprattutto se non usi spesso l’autocarro.

Ci sono diverse possibilità: assicurazione a Km, giornaliera, semestrale, stagionale, ecc.

Stipulando questa assicurazione puoi usare il mezzo privatamente o per trasportare le merci per conto terzi.

È un’assicurazione più economica rispetto a quella annuale, ma ci sono dei limiti.

L’assicurazione mensile può essere stipulata per brevi periodi (ad esempio 2-3 mesi) e se hai bisogno di una copertura più lunga ti conviene scegliere un piano semestrale, a consumo o a Km.

Se cerchi un ulteriore rispmario, valuta anche la presenza di coperture non obbligatorie o di franchigie.

Premi sul pulsante qui sotto per calcolare un’assicurazione mensile per il tuo autocarro.

Assicurazione Autocarro N1

L’autocarro N1 è un modello leggero con una massa inferiore a 3,5 tonnellate.

Essendo più piccolo del tradizionale autocarro, l’agenzia presuppone che il mezzo corra meno rischi e quindi l’assicurazione è meno costosa.

Fanno parte di questa categoria:

  • SUV
  • Pick Up
  • Van
  • Autocarri di piccole dimensioni

Questi mezzi possono essere usati sia in ambito privato che lavorativo.

L’autocarro N1 – usato per lavoro – ha qualche limitazione:

  • Non può circolare nei giorni festivi (serve un permesso specifico in questo caso)
  • Non può trasportare persone
  • Non può essere usato fuori dall’ambito lavorativo

Se invece usi il mezzo di trasporto solo per ragioni private, ci sono pochi limiti.

Il costo dell’assicurazione per l’autocarro N1 dipende anche da:

  • Presenza di coperture accessorie
  • Se usi il mezzo per trasportare delle merci per conto tuo
  • Franchigia
  • Durata della copertura assicurativa

Calcola subito un preventivo per l’autocarro N1 premendo sul pulsante qui sotto.

Assicurazione Autocarro Per Classe di Merito

L’assicurazione per l’autocarro può essere di 2 tipi:

  1. Assicurazione con Franchigia: se il danno è inferiore o uguale alla franchigia impostata il rimborso è a carico tuo. Se il danno supera la cifra limite impostata, ci pensa la compagnia assicurativa
  2. Bonus/Malus: ti viene data una classe di conversione universale (CU) tra le 18 disponibili. Entri con la 14° classe e, ogni anno se non ci sono incidenti con colpa totale o parziale, passi alla classe inferiore (che costa di meno). Se invece ci sono degli incidenti, sali di 2 classi.

Grazie alla legge Bersani puoi ereditare la classe di merito CU di un veicolo (auto, moto, autocarro, ecc.) da un parente di 1° grado, a patto che:

  • I soggetti coinvolti vivono nello stesso nucleo familiare
  • La trasmissione di classe può avvenire solo tra mezzi della stessa categoria (auto con auto, moto con moto, ecc.)

Non possono usufruire della legge Bersani:

  • Ditte individuali
  • Automobili già assicurate (tranne nel caso in cui ci sia il passaggio di proprietà del veicolo)

Nota: la classe di merito per l’autocarro non è legata all’intestatario del contratto, ma al veicolo. Dato che gli autocarri commerciali non hanno sempre lo stesso guidatore, il mezzo parte dall’ultima CU e poi passa – di volta in volta – alla classe inferiore (se non ci sono incidenti).

Scopri subito il costo dell’assicurazione per l’autocarro premendo sul tasto qui sotto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.